Una scena d’amore, quell’attimo che non puoi dimenticare e che ti rimane in mente perchè è stato irripetibile. E’ come un bacio tra due innamorati, rimane nel tempo avvolto da quella magia che non scompare davanti a niente, nemmeno davanti a uno scoglio insormontabile.

Si salta oltre, più in alto del limite, per raggiungere quel traguardo che con dedizione si ha sognato, per raggiungere lo scopo, una lei, un numero perfetto, così da trasformare un attimo in un ricordo indelebile.. in una storia romantica.

Romantica, termine esemplificativo per definire non solo una situazione o una persona speciale che dona qualcosa con il proprio modo di fare. È un termine che amplificato al mondo sportivo può identificare una situazione post adrenalina, quando ti rendi conto che hai compiuto qualcosa di unico davanti agli occhi del pubblico, un grande pubblico, quello delle grandi occasioni.

E siamo sicuri sia stato così, domenica 27 luglio al Padovacitywake, dove moltissimi/e atleti/e provenienti da diverse località sul territorio nazionale si sono sfidati/e all’Interregionale Veneto 2014, cercando il trick perfetto in quegli 80 metri di percorso in acqua dove i kicker e il box erano solo degli ostacoli da affrontare e perchè no sfidare.

Una domenica in cui molti atleti si sono dati appuntamento in questo meraviglioso impianto sportivo ai piedi dei Colli Euganei, a ritmo di  dj set e numeri con la tavola.

Nei volti dei partecipanti si notava la tensione, a cui ha prevalso la passione e il rispetto per “l’avversario” in un contesto di amicizia reciproca, dove i valori veri emergono al di la di ogni risultato sportivo. Perché come dicono loro.. “siamo tutti fratelli”.

Wakeboard e Wakeskate, due varianti racchiuse in un’unica disciplina sportiva, che si sta affermando sempre di più anche nel nostro paese, grazie alla dedizione di chi la passione per lo sport non la prova davanti a uno schermo, ma a contatto con la natura.

IMG_1322

 

CATEGORIA OPEN LADIES:

1) Arianna Cau 2) Giorgia Conca 3) Giorgia Francescato

CATEGORIA OPEN MEN:

1) Filippo Benini 2) Mattia Petrin 3) Michael Zoppi

CATEGORIA MASTERS:

1) Alessio Bellati 2) Rolando Fociani 3) Piero Pierani