Accade spesso che arte e sport si fondano per creare dei binomi davvero interessanti. In molti casi gli stessi artisti sono degli sportivi o seguono un particolare stile di vita, facendosi ovviamente influenzare nella propria arte.

È questo il caso di D*Face, alias Dean Stockton. Nato e cresciuto a Londra, ha da sempre dimostrato grande interesse verso il mondo dei graffiti e della cultura underground punk e skateboard. La sua forma d’arte si ispira molto a questi generi e lo ha portato a essere uno degli artisti più amati e rispettati del modo contemporaneo.

L’artista è anche il proprietario della StolenSpace Gallery, galleria d’arte fondata sulla street artIniziò la propria carriera come designer-illustratore facendosi trasportare poi dalla fantasia verso l’esterno, stupendo migliaia di persone con graffiti e altre forme d’arte davvero spettacolari. D*Face è tutt’oggi curatore e proprietario dell’Outside Institute, ora chiamato StolenSpace Gallery, la prima galleria d’arte contemporanea a Londra completamente basata sulla street art.

In uno dei suoi più esilaranti lavori l’artista ha dato prova della propria passione verso il mondo dello skateboard, realizzando qualcosa che non era mai stato pensato prima. Inspirato dalle movenze degli skater nelle pool decise di dar vita al Ridiculous Pool Paint Attack project.

D*Face invitò alcuni skater californiani a girare in una pool con delle bombolette spray collocate al di sotto delle proprie tavole. Tali bombolette, tramite un sistema a controllo remoto, venivano azionate a seconda della volontà dell’artista dando vita a un colorato e divertente insieme di linee e moti capaci di stupire visivamente e di far apprezzare la bravura degli sportivi nell’esecuzione delle manovre.

La street art da sempre ha strizzato l’occhio al mondo dello skateboard, sono molteplici gli esempi di artisti che si sono fatti ispirare dalla creatività e dalla semplicità che questa disciplina sa trasmettere.

medium_dface04

Image and video credit by: D*Face