L’evoluzione di una pratica centenaria da vita a uno degli sport più amati del momento!Erano i primi anni ottanta, quando un gruppo di taglialegna Canadesi, per ottimizzare il proprio lavoro, iniziò a marcare gli alberi da tagliare con una più funzionale pistola ad aria compressa spara vernice, anziché con il vecchio pennello.

In poco tempo questa pratica subì una trasformazione, diventando un vero e proprio sport, quello che tutti noi oggi conosciamo come paintball.

Il paintball è un concentrato di divertimento, adrenalina, attenzione e strategia, necessita di due squadre che possono essere composte da un minimo di 3 persone a un massimo di 7. Come accennato in precedenza, tutto è nato dall’atto di marcare gli alberi destinati al taglio, per tale motivo, gli oggetti utilizzati per sparare le palline di vernice prendono il nome di “marcatori” (marker), a propria volta il marcatore è composto da una canna che può variare in lunghezza e materiale, da un serbatoio (loader) e da una bomboletta per la CO2, elemento fondamentale necessario a eiettare i vari colpi presenti nel loader, che possono raggiungere una straordinaria velocità d’uscita di circa 320Kmh.banner3

Particolare attenzione viene riposta in ambito sicurezza del singolo giocatore, è infatti necessario indossare una maschera protettiva appositamente studiata per tale sport, e a piacere anche eventuali altre protezioni.

Scegli la tua modalità di sfida preferita e dai inizio al vero divertimento!Esistono varie forme di gioco che differiscono tra di loro in base alla location, troviamo quindi il woodsball, lo speedball e lo scenario, ma analizziamo da più vicino queste tre tipologie di gioco.
Il woodsball, come si deduce dal termine inglese wood (legno) vede il proprio teatro di “battaglia” in un ambiente boschivo, dove si andranno a sfruttare i ripari che madre natura offre. In questo tipo di sfida i marcatori utilizzati sono differenti da quelli impiegati nello speedball, infatti hanno una forma più simile a un fucile automatico.
Lo Speedball, a differenza del woodsball, viene giocato in “campo aperto”, d’erba normale o sintetica, la caratteristica di questa disciplina consiste nella presenza di gonfiabili di diversa forma e dimensione, che posizionati in modo non casuale forniscono riparo ai singoli giocatori, contribuendo alla costruzione di un vero e proprio teatro di sfida appositamente studiato e realizzato. Una partita di speedball dura mediamente 4-5 minuti, l’obbiettivo di ogni squadra è quello di raggiungere la base di partenza nemica la quale ospita un pulsante, il primo dei due team che riesce a premere tale pulsante vince.
E’ anche possibile creare proprie varianti di gioco, è questa la terza tipologia di partita, definita scenario, in cui ci si può sfidare in differenti modalità come ad esempio: “conquista il forte”, “ruba bandiera”, o “deathmatch”.campo

Attualmente lo speedball è la versione più diffusa, troviamo molte squadre che lo praticano (In Italia circa una ventina) le quali giocano in tornei divisi per località (Nord-Est, Nord-Ovest, Centro-Sud), tutti questi tornei sono regolati dalla IPBS (Italian Paintball Series). Esistono poi dei tornei Europei, il cui massimo esempio è il Millenium Series, di base a Londra. Tale torneo vede sfidarsi tutte le nazioni del Nord-Ovest, regalando grande spettacolo.

Il Paintball è uno sport adatto veramente a tutti e questo lo sanno bene i ragazzi della “All Star Paintball parks”, al loro attivo possono vantare una serie di parchi sparsi un pò in tutto il Centro-Nord Italia (Roma, Milano, Padova ecc) e, di recente, anche a Vicenza. La neonata struttura berica offre due ottimi campi di gioco, uno da speed e l’altro da scenario.

Quindi, se cercate uno sport che vi possa far divertire e che vi carichi di adrenalina non vi resta che provare il paintball.